Una passeggiata che coniuga il piacere della storia e dell’archeologia con l’osservazione della natura, in un segmento dell’antica Akragas ancora poco conosciuto, la quale rasenta l’intorno meno esplorato della città. È un percorso arioso e ben delimitato, che si immerge nella natura più viva ricca di alberi e di vegetazione.

Ci incontreremo presso il piazzale del cimitero di Bonamorone per poi immediatamente spostarci in un contiguo splendido baglio in pietra, immerso in un antico mandorleto, sede della ASD Racing Team Agrigento-Scuola di Ciclismo nella Valle dei Templi, per gli adempimenti preliminari. Successivamente attraverso la stradella che costeggia il cimitero sul lato sinistro, dove faremo una breve sosta per illustrare alcuni aspetti inerenti il cimitero stesso, proseguiremo in direzione del cosiddetto Baluardo a Tenaglia, della zona retrostante il cimitero e del Quartiere punico, raccontando una storia che coglie ancora meglio l’idea perimetrale e sostanziale dell’antica Akragas. Proseguiremo quindi verso l’importante e trafficata (nell’antichità) Porta II dove apprezzeremo, sia dall’alto che dal suo interno, l’ingegnoso sistema difensivo che ha saputo coniugare la naturale asprezza del terreno con l’ingegnosità umana, e dove ancora insistono importanti resti fortificati e di devozione sacra (pinakes). Continuando ci addentreremo in un paesaggio naturalistico di stupefacente bellezza, dove attraverseremo un fitto bosco di eucalipti e di pini dal profumo inebriante. Poi risaliremo dolcemente la collina fino al luogo di inizio del percorso, dove, in convivialità, sotto l’ombra accattivante di mandorli e di ulivi faremo una sosta ristoratrice di circa un’ora. Il baglio che ci ospiterà è attrezzato con panchine ombreggiate, servizi igienici, oltre a un piccolo bar con bibite fresche.

Dopo esserci rinfrancati riprenderemo il nostro cammino di svago e di conoscenza ascendendo alla collina di S. Biagio, meravigliosamente esposta al paesaggio, per poi ridiscendere verso Porta I e il suo sacrario votivo; in seguito, percorrendo alcuni sentieri, arriveremo in prossimità del Santuario Rupestre, da dove, infine, faremo ritorno al piazzale del parcheggio.

Quando: Domenica 23 maggio 2021

Durata del percorso: 5 ore circa (include un’oretta di pic-nic con il pranzo a sacco)

Numero di Partecipanti: posti limitati, iscriviti utilizzando il box di sotto.

Le prenotazioni per questo evento sono chiuse.

Inizio percorso: parcheggio del Cimitero di Bonamorone, ore 10.30 (incontro ore 10.15)

Informazioni : angelo@immaginacw.com oppure al +39 327 8348 567 (call_sms_whatsapp)

Abbigliamento: consigliato outfit molto comodo, siamo in piena valle, praticamente un trekking, molto agevole e senza particolari difficoltà.

Pranzo (a carico del partecipante): faremo un’oretta di pic-nic in punto meraviglioso della Passeggiata con pranzo al sacco, una bottiglia d’acqua ed eventualmente un telo dove stendersi.

Contributo per la passeggiata: 15€ a persona

*È obbligatorio il tesseramento all’Associazione per poter partecipare alla Passeggiata, qualora non in possesso troverete il form apposito nell’email di conferma della Passeggiata (costa 15€ l’anno ed è in omaggio questa prima Passeggiata).

** In caso di condizioni climatiche avverse il tour verrà rinviato alla prima data utile.

*** Il percorso si svolgerà interamente all’esterno e sarà rispettata ogni disposizione a tutela dell’emergenza sanitaria in corso (distanziamento e uso mascherine obbligatorie).

L’accompagnatore Salvatore Costanza: storico e archeologo. Autore di numerose pubblicazioni concernenti la ricerca, la filologia e la sociologia storica durante il periodo di Roma imperiale e oltre. Relatore in numerosi convegni di studio nazionali e internazionali sulla storia antica e sulla patrologia. Redattore capo e componente del comitato scientifico della rivista storica, teologica, patristica e di critica letteraria “Guttadauro” di Caltanissetta. È docente universitario – oltre che docente presso Istituti di formazione superiore -, di Epigrafia latina, Storia romana, Storia del cristianesimo antico e Archeologia cristiana.